E si…veramente unica Granada!!!

Alhambra al tramonto

Ciao belli, come promesso arieccoce.

Innanzitutto volevamo ringraziare tutti quelli che si seguono sul blog…dalle statistiche siete in centinaia…grazie ancora grazie…vabbe´ non abbiamo veline come Striscia pero` ci difendiamo :-)!

Dove vi avevamo lasciato…lasciateci pensare….a si…l’ultima notte a Cordoba era la notte dell’immacolata. Poca gente in giro visto che a la magnana se travacahaava…infatti e` stata una notte di intermezzo…diciamo la quiete prima della tempesta (per dirla alla Leopardi…grazie Giacomo). Infatti dopo la mattinata ombrosa a Medina Ahzara, Granada e i suoi dintorni ci hanno fatto notare subito che la musica sarebbe cambiata totalmente. Beh avete visto le foto di Guadix…spettacolare…e sotto vedrete le prime immagini di Granada…sublimi!!!

Gia` l’entrata a Granada e`stata totalmente diversa rispetto alle altre…gente

La strada della nostra Pension - Plaza Nueva

 di tutte le eta` (la maggior parte studenti), di tutti i ceti, di tutte le culture, insomma gente di tutti i tipi indaffarate delle loro cose quotidiane riempivano le vie della cittá.  Certo…il traffico non e` una cosa di cui si possono vantare. Beh hanno un sacco di ZTL e noi avevamo l’albergo in centro. Ci e`voluto diverso tempo per convincere il nostro navigator (per dirla in spagnolo alla Francesco), il nostro buon caro tommy tommy, che non potevamo passare dentro l’Alhambra per andare nel nostro albergo altrimenti ci avrebbero arrestato. Insomma dopo averlo convito…e dopo essere stati fotografati diverse volte (in diverse pose :-)) dalle belle “camera” delle varie ZTL percorse…siamo arrivati nel nostro nido d’amore granadino (con comodo e confortevole letto matrimoniale).  Speriamo almeno di essere venuti bene in foto!!!

Il nostro carissimo albergatore ci accoglie con somma gioia e ci riempie di gioia quando ci annuncia che la multa verra´ cancellata una volta fornita la targa alla polizia!! Alleluja!!!

L’albergatore, un tipo molto strano, poi ci consiglia di parcheggiare il “coche” in una stadina buia pero` ci avvisa che l’ingresso é un po` stretto…beh in effetti in nostro caro buon samaritano ha dovuto faticare un po´ per non “stricare” la macchina nella “cantunera” (per le traduzioni vedere vocabolario siculo-taliano) e per la pazienza dimostrata nell’evitare gli insulti spagnoli rivolti dall’albergatore (intento a giudare Fra) che sottolineavano la poca abilita´ dell’autista a districarsi nelle viuzze (non fate battute scontate.. vojo vede’ voi in quelle stradine). Una volta parcheggiata la macchina nel vicoletto…i due turisti (Fra & Lu) si sono guardati nel viso e leggerdosi nel pensiero, in silenzio, si sono domandati: chi cazzo la esce poi la macchina da qui???:-)…vedremo (tanto ancora mancano due gg alla partenza).

Dopo esserci sistemati per la noche con la nostra bellissima “divisa”…ci siamo immersi nella vita serale e notturna della citta´. Abbiamo notato come la scelta dell’albergo fosse azzeccata vista la vicinanza di locali di tutti i tipi: dalle tapasserie, alle discoteche, ai locali di flamengo.

Abbiamo deciso per prima di cenare con le tapas e della buona “cerveza” (parola la quale stenta ad entrare in testa al povero Fra…il quale e`sempre costretto data la sua memoria a chiedere: “dos birras”…e puntualmente il barista di turno lo guarda stranito e risponde: “dos cerveza?”, mitico). Then, siamo andati in un loco studentesco pieno di pubs…e dopo aver scelto un locale consigliatoci da una piccola comitiva di pupe locali (le quali andavano proprio la – diciamola tutta: Lu’ ha bloccato le tipe 16enni chiedendogli, con il suo fluentes spagnolos, un locale dove c’era un po’ di fiesta… e loro amichevolmente ci hanno detto che stavano andando li’… ovviamente subito dopo hanno blaterato qualcosa sugli italiani..) ed aver bevuto la birra (cerveza, Fra!!!) alla modica cifra di 1 euro a pinta…decidiamo che era arrivata l’ora di andare in discoteca…e quindi optiamo per un locale vicino all’albergo e consigliatoci da tutti quelli a cui abbiamo chiesto: Granada 10. Un ex cinema anni ’20 trasformato in discoteca….molto bello…e pieno di fichettini locali Granadini.

Dopo la lunga giornata decidiamo in piena notte che era arrivata l’ora di “ritirarci”.

Nel parco dell'Alhambra

La mattina di oggi e` stata raccontata nel precedente post…nel pomeriggio ci eravamo ripromessi di andare all’Alhambra…ma all’entrata una dolce ragazza ci consiglia di venire al mattino per poter meglio e con piu´tempo ammirare le sue bellezze. 

Quindi dicidiamo di dedicare il pomeriggio alla scoperta del quartiere arabo dell’Albazyn…mai scelta migliore fu fatta!!! Ci perdiamo nelle viuzze del quartiere e incontriamo una dolcissima tedesca (non si vedeva proprio) con la quale ci intratteniamo per una chiacchierata.

Guapa caliente

Era una maestra (maestrina di max 28 años) di tedesco e ci raccontava delle vita diurna e notturna della citta` compresi i migliori locali da frequentare. Alla fine la maestra (che ha fatto perdere la testa al Gibbo) ci consiglia di andare verso il “mirador” di San Miguel da dove e`possibile ammirare l’alhambra…anche qui mai consiglio migliore fu dato. Presso sto mirador abbiamo almeno scattato un centinaio di foto immortalando sia…vabbe`…l’Alhambra, sia lo spettacolare palcoscenico che appariva davanti a noi.

Ragazzi di varie nazionalita´ che suonavano e cantavano la loro musica…in particalare spiccavano dei gitani

Flamenco in strada

 che intonando della musica spagnola (tipo si…il solito fruttivendolo agonizzante) hanno indotto diversi ragazzi a ballare il flamengo…stupendo e sorprendente. Poi vi erano anche degli artisti e i soliti turisti giapponesi col loro zoom tra 50 metri (i giapponesi sono i piu` forti!!!). Quindi, dopo aver scattato tutte ste foto, comprese l’Alhambra illuminata di sera ci inoltriamo in una calla piena di negozi e “teterie” arabi…scegliamo allora di concederci un bel the arabo in uno di questi affascinanti e misteriosi locali.

E qui una chicca…al momento di pagare…il buon Luigi (l’intellettuale di Centro, al contrario del Gibbo che e’ l’intellettuale di sinistra) ha potuto apprezzare la

Guape alla tet(t)eria :-))

bellezza di essere italiano in terra straniera…infatti poco prima era entrata nella teteria una comitiva di ragazze italiane…andando a pagare il conto…Luigi si avvicina tra l’altro al loro tavolo e le sente parlare ad alta voce (tanto nessuno le capiva) delle loro cose: cosa va mangiato e bevuto nel primo giorno di maggiore flusso, poi una diceva di non avere tutto sto flusso nei primi giorni e cose dele genere…alla fine pagando ringrazia e saluta ad alta voce la proprietaria cosi`: “Grazie e Ciao”…non potete capire il gelo che e`calato sulle ragazze…veramente appagante!!! 🙂

P.S. Anche io oggi ho mandato un messaggio a Lu’ con scritto “Veramente Bravo”

Annunci

3 Replies to “E si…veramente unica Granada!!!”

  1. Ma veramente anche io vi avevo consigliato di andare al quartiere gitano di fronte all’ alahambra dove si può godere una bellissima vista.
    Però capisco che detto da una maestrima di tedesco, suoni meglio!!!

    Ahhh … uomini!

  2. Vi sono arrivate poi sanzioni per le telecamere? Io e la mia famiglia abbiamo fatto tre ingressi a Traffico limitato a Granada.Mi fai sapere.

    1. Ciao Andrea,

      no, fortunatamente non ci sono arrivate sanzioni anche perchè abbiamo riferito il nostro numero di targa al b&b che lo ha prontamente comunicato al comune.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...